Home Notizie Danza cerimoniale e rituale azteca
Danza cerimoniale e rituale azteca

Danza cerimoniale e rituale azteca

0

Sabato 23 Settembre

Baia del Forte Marghera

ore 19,30
Danza cerimoniale Azteca: con Ollinatl Contreras

Serata rituale: Danza cerimoniale Azteca

Presente ancora nell’attualità la espressione culturale attraverso il movimento e i suoni ancestrali rievoca nel presente la magia delle tracce indelebili del passato precolombiano del Messico. Danza e suoni in combinazione MATEMAGICA si allacciano per connettere le emozioni e condivisioni delle vibrazioni rituali.

Domenicaore 24 Settembre

ore 10,00- 12,00
Cerchio di movimento cosmico“Nulla è statico, tutto è in movimento”con Ollinatl

A suono dei tamburi i partecipanti del cerchio rituale entrerano in un stadio meditativo sia passivo che attivo, la connessione tra la risonanza del tamburo e il movimento interiore inviterà alla essenzia vitale a rendersi partecipi in un cerchio dinamico e magico.

– Portarsi vestiti comodi

– un materassino yoga

Laboratori 2017

Ollinatl Contreras bio

Nell’anagrafe appare come Eleazar Contreras. Danzatore della tradizione Azteca viaggia tra il Messico e diversi paesi europei dal 1993 cercando i diversi modi per esporre questa forma di cultura, la chiave di entrata è proprio la musica e la danza e la porta che si apre è la condivisione dei valori della ricchezza culturale del Messico. Nonostante siano passati più 500 anni dallo scontro culturale questi aspetti sia culturali, artistici e spirituali hanno continuato avanti nello sviluppo della propria identità. Anche se certi aspetti sono diversi nel confronto occidentale, come fondamento umano è possibile condividere delle cose importante che uniscono la ricerca delle soluzioni dei problemi attuali.

. “La condivisione della ricchezza dei valori culturali è uno degli obiettivi delle proposte, non ci si limita a parlare solo delle danze e della tradizione messicane in sé, facciamo diventare protagonisti e complici del nostro tempo. Nelle tematiche più profonde le cerimonie vengono integrate anche con gli adulti in incontri che vengono chiamati seminari o stage di danza”. Partecipando con la musica come linguaggio universale con diverse iniziative in Italia, Regno Unito, Danimarca, Germania, Austria, Francia, Paesi bassi, Svezia, Belgio, Svizzera; le proposte vengono a favorire gli interessi nel confronto di una comprensione in una società multiculturale e persino si interagisce con le persone “dette” diversamente abile. Le proposte vengono sviluppate con diversi gruppi, associazioni, scuole, cliniche, municipi e anche con gli enti governativi.