Home Notizie LABORATORIO DI ARTI PERFORMATIVE a cura di Live Arts Cultures
LABORATORIO DI ARTI PERFORMATIVE a cura di Live Arts Cultures

LABORATORIO DI ARTI PERFORMATIVE a cura di Live Arts Cultures

0

index

L’Attivita’

27 giugno – 2 luglio 2016

Un laboratorio di pratiche performative dedicato a un gruppo di minori individuato dalla Coop. Gea.  Conduzione del laboratorio: Andrea Fagarazzi, Ichen Zuffellato.

Quando: da lunedì 27 giugno a venerdì 1 luglio, per 5 ore di lavoro al giorno

Dove: C32 performing art work space, Padiglione Palmanova, Forte Marghera – Venezia Mestre.

Presentazione del laboratorio aperta al pubblico: 2 luglio 2016

Organizzazione: Live Arts Cultures

 

Il percorso laboratoriale offerto da Fagarazzi&Zuffellato, vuole essere innanzitutto un percorso di formazione performativa professionale che si attua attraverso esercizi che ci pongono in ascolto diretto con il soggetto. Ciascun partecipante sarà portato a generare del materiale creativo con il quale si potranno definire dei percorsi performativi individuali o collettivi specifici. Molte volte, succede di toccare ambiti e sfere personali intime e un lavoro di questo tipo può portare a rioggettivare traumi ed esperienze del singolo, ma questo non viene mai fatto con lo scopo terapeutico e curativo in partenza, se accade, è un qualcosa che avviene come un riflesso piuttosto. Ciascuna giornata sarà suddivisa tra training fisico e attoriale e lavoro di composizione performativa.

” Ci interessa la conoscenza profonda delle persone e delle situazioni che caratterizzano certe zone di emarginazione della società, le zone dell’invisibile. Utilizziamo il teatro come medium per creare un dialogo e la consapevolezza per quanto riguarda l’attuale situazione di immigrazione in Europa da paesi più poveri e in guerra, in risposta alla reazione che alcuni governi e popolazioni europee hanno nei confronti del fenomeno di immigrazione e terrorismo. Vogliamo trasmettere artisticamente le realtà e le vite che sono dietro a questi fenomeni, riconoscendo che i nuovi arrivati sono testimoni e portatori di un atto di cambiamento già in essere all’interno delle nostre comunità, società in continuo divenire.” Fagarazzi&Zuffellato

 

Andrea Fagarazzi e I-Chen Zuffellato sono due autori, registi e performer indipendenti che collaborano dal 2005 come gruppo interdisciplinare con sede a Vicenza. Hanno realizzato molteplici progetti in cui esplorano i concetti corporei utilizzando diversi linguaggi espressivi tra cui la performance, l’arte visiva, l’istallazione, investigando le fratture della società e l’alterità che attraversa l’identità. Questionano l’atto performativo, le sue forme e la sua relazione con il pubblico, impostando i progetti in diversi luoghi quali teatri, gallerie d’arte, spazi pubblici, e locali di musica elettronica.  fagarazzizufellato.com

In vista della realizzazione di Fort in Fest 2016, progetto ideato e coordinato da Alessandra Manzini che coinvolge associazioni, cooperative e spazi del territorio veneziano, Live Arts Cultures propone di curare una settimana di attività con una giornata di incontri e performance aperta al pubblico.

Per aderire al tema e alle finalità del Festival, l’Associazione realizzerà il progetto in collaborazione con la Cooperativa Sociale Gea ed Emergency – gruppo territoriale di Venezia.

Live Arts Cultures riunisce l’esperienza di artisti che, accanto al loro lavoro creativo, si occupano di organizzare progetti e promuovere le arti performative, in particolare danza, musica, performing arts, nuove tecnologie, con un’attenzione particolare ai linguaggi sperimentali.

Cra la programmazione di residenze artistiche e laboratori a C32perfomingartworkspace, spazio allestito a sala prove presso il Capannone Palmanova, Forte Marghera, Mestre. liveartscultures.org

 La Cooperativa Sociale Gea opera con lo scopo fondamentale di realizzare la promozione umana e l’integrazione sociale attraverso la gestione di servizi orientati al soddisfacimento dei bisogni di persone e gruppi e alla valorizzazione delle risorse.

Costituita  nel 1993, con sede a Mestre, via Verdi 132. Coop. Sociale ai sensi della L. 381/91 – iscritta all’Albo Regionale (A VE 0004) | Iscritta all’Albo Nazionale delle Cooperative, Sezione Cooperative a Mutualità Prevalente di diritto al n. A125902

geacoop.it

Emergency ONLUS ONG è un’associazione italiana attiva dal 1994 e impegnata nel fornire cure mediche, chirurgiche e assistenza socio-sanitaria alle vittime della guerra, delle mine antiuomo e della povertà; in questi anni ha attivato progetti in molti Paesi (oggi è presente in Afghanistan, Iraq, Sudan, Repubblica Centrafricana, Sierra Leone, Libia e Italia) attraverso il sostegno di migliaia di sostenitori, aziende e privati cittadini, e dei volontari che decidono di dedicare parte del loro tempo libero all’associazione. Il gruppo terrioriale di Emergency di Venezia riunisce i volontari dell’associazione attivi nel territorio veneziano e impegnati nell’organizzazione di eventi dedicati alla raccolta fondi destinati al sostegno dei progetti umanitari e alla diffusione di una cultura di pace.

Incontri e performance aperte al pubblico

2 luglio 2016

 In questa giornata verranno organizzati incontri che favoriscano lo scambio di opinioni e conoscenze attorno ai temi proposti dal Festival.

Incontri a cura di Alessandra Zuin, in collaborazione con il Gruppo territoriale di Emergency – Venezia mirati alla condivisione delle esperienze personali di persone (migranti/pazienti, mediatori culturali, medici) che si incontrano quotidianamente nel Poliambulatorio Emergency di Marghera dove l’associazione offre cure mediche, visite specialistiche e assistenza socio sanitaria a titolo gratuito ai migranti e alle persone in stato di bisogno.

Ogni incontro, gestito dal singolo testimone e rivolto a un numero ristretto di interlocutori, sarà occasione per entrare in contatto diretto con la persona che presenta il suo racconto attraverso una modalità peer-to peer che può favorire l’approccio empatico.

Presentazione finale del laboratorio, con la partecipazione dei ragazzi che hanno seguito la settimana condotta da Fagarazzi&Zuffellato.