Home Notizie Cibarsi di diversità: Conferenza sui cambiamenti climatici e la sovranità alimentare in Sud Asia
Cibarsi di diversità: Conferenza sui cambiamenti climatici e la sovranità alimentare in Sud Asia
0

Cibarsi di diversità: Conferenza sui cambiamenti climatici e la sovranità alimentare in Sud Asia

0

7 PM

location: EIUC Venice Italy

Monastero San Nicolò

Il ciclo di incontri “Cibarsi di diversità” presenta: Sovranità alimentare, cambiamenti climatici nel Sud-est asiatico. Le conseguenze globali. 

Sulle tematiche:

Gli effetti dei cambiamenti climatici sulle comunità locali e indigene nel Sud Asia: i rifugiati ambientali e l’iniziativa di un Caravan per la giustizia climatica e la sovranità alimentare promossa dal Movimento Via Campesina Sud Asia. 

Il focus dell’incontro è sulle cause delle migrazioni, per comprendere la questione dei cambiamenti climatici e le interdipendenze tra il sud e il nord del mondo. Si farà un excursus sulle tradizioni agricole e le innovazioni che mettono in pericolo l’identità locale. In seguito approfondiremo la questione della sovranità alimentare che ha dato le mosse all’iniziativa del Movimento Via Campesina. Si tratta di una Carovana per promuovere la giustizia climatica nel Sud Asia e far conoscere gli effetti dei cambiamenti climatici alle popolazioni indigene, sull’economia locale, sulla vivibilità e gli ecosistemi. I cambiamenti climatici rappresentano uno dei principali motivi di migrazione in questa parte di mondo.

Intervengono

Surapon Duangkhae, มูลนิธิสืบนาคะเสถียร SeubNakhasathienFD (THAI), sulle azioni della fondazione per la conservazione della foresta e la biodiversità Thailandesi e la questione della pressione turistica sulla qualità di vita locale.

Yudhvir Singh, Indian Coordination Committee of Farmers Movements, LCV Sud Asia

Badrul Alam, Coordinator  of  the  South  Asian Climate Justice Caravan and President of Bangladesh Krishok Federation

Discutono

Joy Betti, Green Farm Movement, le nuove forme di schiavitù.

Venice Bangla School

Thailandese association of Triveneto

In Diversity

Ass. Gamaka (arti performative Indiane)

Coordina:

Alessandra Manzini, freelancer and curatrice degli incontri  “Cibarsi di diversità/Eating Diversity”

Soggetti e Speakers

Seub Nakhasathien Foundation

La fondazione è nata il 18 Settembre 1990, dopo la tragica morte e in tributo ad un ben rispettato biologo locale del Dipartimento Forestale Regio,  Mr Seub Nakhasathien, direttore della Huay Kha Khaeng Wildlife Sanctuary, una delle aree protette meglio conservate della Thailandia. La fondazione è stata creata per portare avanti in suo nome il lavoro di conservazione della fauna e della flora.
La missione è promuovere la conservazione e protezione della foresta, della vita e i luoghi naturali della Thailandia per la sostenibilità e a beneficio della natura e delle persone” http://www.seub.or.th/

 

Carovana per la Giustizia Climatica del Sud Asia South  Asian  e la federazione Bangladesh Krishok Federation

La Bangladesh Krishok Federation (BKF), è  un gruppo devoto alla causa dei contadini senza terra dal 1976, e la controparte femminile, la Bangladesh Kishani Sabha (BKS) è nata nel 1990. Insieme hanno lavorato  congiuntamente per i diritti dei contadini senza terra in Bangladesh attraverso occupazioni, dimostrazioni, e servizi di consulenza legale. In Bangladesh il 70% della popolazione, circa 160 milioni di persone, sono considerate senza terra. La BKF da 35 anni lavora per assicurare i diritti dei contadini.

http://www.krishok.org/about.html

http://lvcsouthasia.blogspot.it/search/label/bangladesh

La Via Campesina è un movimento internazionale che unisce milioni di contadini, piccoli e medi; contadini senza terra, donne contadine, popolazioni indigene, migranti e lavoratori dell’agricoltura da tutto il mondo. Il movimento difende le realtà sostenibili e la piccola distribuzione come una via per promuovere giustizia sociale e dignità. Il movimento si oppone fortemente all’agricoltura delle grandi corporazioni che stanno distruggendo le popolazioni locali e la natura.

La Via Campesina è un movimento la cui vitalità e legittimazione arriva delle organizzazioni contadine a livello locale e nazionale. Il movimento è basato sulla decentralizzazione in 9 regioni. Il coordinamento tra le regioni è legato ad un consiglio internazionale di coordinamento composto da una donna e un uomo per ogni regione, eletto dai membri dell’organizzazione della rispettiva regione.

La Via Campesina è composta da 150 organizzazioni locali ed internazionali dall’Africa, l’Asia, l’Europa e le Americhe. Tutti uniti rappresentano 200 millioni di contadini. Un movimento autonomo, pluralista e multiculturale, indipendente da qualsiasi affiliazione politica, economica o di altra natura. Creato dall’unione di contadini con e senza terra; da uomini donne e giovani dediti all’agricoltura.

http://lvcsouthasia.blogspot.it/

 GreenFarmMovement organizzazione internazionale indipendente, laica e no- profit. Si occupa di progetti di cooperazione, di ricerca, di turismo e bussiness etico. GreenFarmMovement nasce in India dalla sinergia tra ricercatori, professori universitari, giovani imprenditori ed esperti del mondo della cooperazione. Per i fondatori dell’organizzazione, la sostenibilità dei progetti deriva dall’interazione di tre attività:

– Cooperazione e Co-pensiero

– Turismo Dinamico

– Ricerca e formazione

http://www.greenfarmmovement.org/?lang=en

LOCAL ASSOCIATION:

In Diversity ONLUS opera per il sostegno e la valorizzazione dell’integrazione sociale attraverso attività culturali. In Diversity intende operare per risolvere situazioni di difficoltà e di disagio sociale e psico-fisico quali malattia, solitudine, disabilità e povertà. L’intervento si avvera attraverso metodi sperimentali quali percorsi di arte-terapia, teatro dell’oppresso, teatro interculturale e la promozione di stili di vita comunitaria, ecologica e sostenibile. E’ stata fondata per promuovere l’incontro tra le diversità culturali, naturali ed artistiche e con la produzione culturale e artigiana.  Rivitalizza spazi dismessi e abbandonati dal centro alle periferie, perseguendo principi d’innovazione sociale e di giustizia spaziale. La Onlus crede in un’idea di società aperta e attenta alle tematiche della biodiversità naturale, che sia accogliente verso le diversità culturali e umane.

http://www.fortinfest.org/

Bangla School of Venice: è un’associazione di volontariato non governativa nata per migliorare le condizioni di vita della comunità del Bangladesh a Venezia. L’associazione opera attraverso corsi di italiano, accompagnamento scolastico e consulenze familiari e sul lavoro.

 Thailandese association of Triveneto: L’Associazione rappresenta la comunità nel Triveneto. Il principale obbiettivo è quello di promuovere la cultura thailandese in tutti i suoi aspetti, attraverso festività tradizionali secondo il calendario Thai, insegnamenti ed incontri.

http://www.culturale-thai.sigratis.it/Kapi-for-Mrigadayavan-p59.html

Associazione Gamaka: Gamaka è un’associazione culturale per la ricerca teatrale, coreutica e musicale. L’associazione opera nei settori della produzione artistica, della ricerca e della promozione delle arti performative classiche indiane. Gamaka è inoltre un importante ente di formazione  (arti performartive indiane), impegnato nella diffusione delle culture teatrali e musicali dell’India

http://associazionegamaka.blogspot.it/

FORT in FEST è un festival e una piattaforma. E’ un organismo inter-soggettivo in un processo aperto di costruzione. Fort in Fest promuove l’incontro e il confronto tra le diversità culturali, sociali ed artistiche, nonchè l’accesso alla cultura nelle aree più periferiche della città metropolitana di Venezia. Una piattaforma nata per dare luogo all’espressione delle diversità che contraddistinguono i rapidi cambiamenti della società contemporanea attraverso l’arte per il sociale.